Rassegna Stampa

Le ultime news e aggiornamenti dalla tua agenzia di fiducia

Boom di furti per le due ruote

Secondo i dati di LoJack, ogni giorno ne vengono rubati oltre 116, quasi 5 ogni ora.
  • 7 Agosto 2014
  • repubbica.it

Crescono furti di motoveicoli. Solo nel 2013 il fenomeno ha visto coinvolti 42.529 mezzi su due ruote contro i 38.783 del 2010 (+10%). Ogni giorno nella nostra Penisola vengono rubati oltre 116 motocicli, quasi 5 ogni ora.
 

Incidente: il tuo assicuratore deve aiutarti

Con l’indennizzo diretto, introdotto nel 2007, se subisci un incidente, il tuo assicuratore deve aiutarti a ottenere un risarcimento rapido ed equo.
  • 23 Giugno 2014
  • sostariffe.it

Con l’indennizzo diretto, introdotto nel 2007, se subisci un incidente, il tuo assicuratore deve aiutarti a ottenere un risarcimento rapido ed equo. Questa procedura Rc auto scatta purché l’altro veicolo che abbia causato danni alle cose trasportate di tua proprietà, al veicolo o lesioni non gravi alla tua persona. Deve trattarsi di lesioni alla persona con invalidità permanente non superiore al 9%. L’incidente deve aver coinvolto soltanto due veicoli entrambi identificati, regolarmente assicurati e immatricolati in Italia.

Le quote per il SSN dell'RC auto non potranno più essere dedotte dall’anno d’imposta 2014

  • 13 Maggio 2014
  • milanopost.info - Giovanni Maria Jacobazzi

Tra le deduzioni fiscali che quest’anno si preparano a venire meno va sicuramente citata la spesa per la componente SSN dell’RC auto. Già la Legge 92/2012, articolo 4, aveva rimodulato la deducibilità delle polizze assicurative, consentendo di scaricare la sola parte che eccede i 40 euro. Dall’anno d’imposta 2014, però, verrà meno anche questo tetto, e dalle prossime dichiarazioni 2015 nessuno potrà più portare in deduzione – ai fini IRPEF, IRES e IRAP – le quote per il servizio sanitario nazionale versate con il premio RC auto. A stabilirlo è stato il Decreto IMU (comma 2-bis, articolo 12, DL IMU n. 102/2013, convertito nella Legge 124/2013): il contributo al Servizio Sanitario nazionale (CSSN) sulle assicurazioni auto non sarà più deducibile fiscalmente, né ai fini delle imposte sui redditi delle persone fisiche né ai fini IRAP, con effetti anche per imprese e professionisti.

Al via i progetti di automazione

UnipolSai e Allianz collaborano con i gruppi agenti per far partire la digitalizzazione. Mentre Generali doterà gli intermediari di tablet, per rendere possibile l'emissione delle polizze in mobilità.
  • 12 Maggio 2014
  • Milano finanza - Alberto Mazza

Scarica l'articolo in pdf direttamente da questo link

Targhe auto: in Italia costano il doppio e le producono solo a Foggia

Ogni targa ci costa 40,60 e la produzione è monopolio dell'Istituto poligrafico della Zecca dello Stato, che le fabbrica nel suo unico stabilimento, a Foggia.
  • 6 Maggio 2014
  • blitzquotidiano.it

ROMA – Le targhe delle auto in Italia costano il doppio. La produzione di targhe automobilistiche da noi è monopolio dell’Istituto poligrafico della Zecca dello Stato, che le fabbrica nel suo unico stabilimento a Foggia al costo di 40,60 euro a targa. Il doppio della media degli altri Paesi europei. E non va meglio nelle province autonome di Aosta, Trento e Bolzano, dove una targa arriva a costare 44,40 euro.

Pagina 3 di 4: 1234